i cannibali della parola

Slam[Contem]Poetry

Videopoesia a Bologna in Lettere 2020

Bologna in lettere2020

La sezione videopoesia, curata da Dimitri Ruggeri, è di certo una delle novità introdotte dal Festival Bologna in Lettere – Il festival on line – VIII edizione Deposizioni (7-25 Maggio), evento che – per rilevanza di iniziative di qualità – si è consolidato nel corso di questi anni nel panorama nazionale.

Le opere proposte sono un estratto di quelle che hanno partecipato alla serata conclusiva del Premio Hombres Itinerante 2019 di videopoesia, inziativa nata in collaborazione con il Poetry Blog SlamContemPoetry e supportata dal network Borghi Autentici d’Italia, l’associazione che riunisce piccoli e medi comuni, enti territoriali ed organismi misti di sviluppo locale, attorno all’obiettivo di un modello di sviluppo locale sostenibile, equo, rispettoso dei luoghi e delle persone e attento alla valorizzazione delle identità locali.

Lo scopo prioritario è stato quello di valorizzare, con la poesia, i borghi e gli spazi in disuso senza tralasciare, attraverso il tema stabilito dal premio, nuove visioni e idee sugli agglomerati del futuro svincolati dal puro contesto storico, temporale e geografico.

Facebook_banner

I circa 1500 partecipanti da tutto il mondo, hanno raccontato magnificamente le loro visioni e dieci sono stati scelti per la giornata finale che si è tenuta a Carsoli in Abruzzo nel mese di Ottobre 2019.

Con l’occasione, al Festival Bologna in Lettere, ne saranno presentati cinque e tra questi c’è il video vincitore del Premio Hombres.

Il programma dei video che saranno visibili in première > QUI

L’invito rivolto allo spettatore è quello di immergersi nella sperimentazione di una modalità di “pensare e fare poesia” ancora non categorizzabile ma che rappresenta, di sicuro, un fronte su cui puntare più insistentemente, visto che negli altri paesi risulta una prassi positivamente accolta dalla critica ortodossa letteraria e cinematografica e che impegna sempre di più registi, performer, poeti, sceneggiatori e musicisti.

In definitiva siamo di fronte a una proposta di arte totale e chissà se da questo assaggio non nasceranno videpoeti di livello mondiale per innovazione e bravura.

SEGUI IL FESTIVAL: Facebook

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: