i cannibali della parola

Slam[Contem]Poetry

Marta Del Negro: Poetry Slam come un nuovo inizio da percorrere

Marta Del NegroIntervista a Marta Del Negro che ha partecipato per la prima volta a un Poetry Slam, nello specifico all’ AltraFrequenza Live 2018 Poetry slam, ottava edizione del poetry slam all’università “G. D’Annunzio Chieti – Pescara condotta dall’Mc Andrea Pompa, organizzata in collaborazione con Poetry Slam Abruzzo Centro Italia . Intervista a cura di Dimitri Ruggeri.

Come hai vissuto l’esperienza di partecipare al tuo primo poetry slam?

Bellissima e molto divertente , la rifarei sicuramente.

Che idea ti sei fatta del rapporto tra poesia tradizionale, forse vissuta come esperienza intima rispetto a questo approccio pensato per essere condiviso ad alta voce con un pubblico?

È un esperienza totalmente diversa soprattutto per chi le scrive ma non le legge ad alta voce, recitarle e saperle esprimere è molto difficile anche perché ognuno ha un carattere diverso però c’è una grande differenza tra quando le scrivi e le correggi a quando le reciti e come se per la prima volta mostrassi un po’ di te a chiunque così che ti conosca meglio anche solo con le parole.

Collettivi Slambanner3Perché a tuo avviso oggi la poesia orale non è così popolare e diffusa?

Purtroppo penso che la maggior parte della gente si dedichi ad altri tipi di generi, la poesia poi è un genere che deve essere proprio amato non è da tutti, io l’ho amata perché sin da bambina quando mi annoiavo scrivevo o tentavo di scrivere. Nella poesia io sfogo le mie emozioni o anche solo degli eventi capitati, ho sempre tenuto questo amore solo per me; nessuno sapeva di questa mia passione, credo che non tutti possano capire la poesia.

Quale pensi sia il miglior posto per dar vita ad un poetry slam?

Non credo che esiste un posto adatto più che altro penso che se c’è divertimento ogni posto può essere adatto.

A tuo avviso, quali sono i punti di forza e di debolezza del format?

Non saprei dire bene ma di sicuro un punto di forza e che sicuramente puoi condividere la tua passione per la scrittura anche con altri e perché no magari anche scambiandosi delle idee.

Ci parli dei testi che hai proposto? Come li hai scelti?

I nomi erano: La stagione dell’amore, Verità e Come una foglia al vento. La maggior parte dei testi li scrivo così non c’è un momento preciso , quando ho un ispirazione metto tutto o su carta o su computer comunque posso dire che in ogni poesia d’amore c’è una piccola parte di me anche se naturalmente non tutte le cose che scrivo mi sono accadute però ammetto che sono una romantica sognatrice e credo nel vero amore in quello che tutti noi speriamo di incontrare prima o poi.

Dalla vita ho imparato
che una verità può far male quanto una bugia
anzi , forse la verità è molto peggio
perché è un segreto nascosto
celato nel cuore
ti logora l’anima 
distruggendo il corpo lentamente.
La paura,
è la cosa peggiore di un ombra nascosta.
Paura di perdere.
Paura di amare.
Paura di lasciarsi andare.
il buio, le tenebre, l’oscurità
li temiamo da sempre
ma quando tutto questo si mescola con il cuore 
allora non c’è rimedio.
Cerchi una via d’uscita.
Uno spiraglio di luce.
Una speranza.
Perché ogni verità ha delle conseguenze.
Ci sono tanti tipi di verità
quelle che vorresti sapere
quelle che hai paura di conoscere
quelle che nascono da un inganno
e si trasformano in amore
e quelle che sono difficili da credere e da spiegare.
Ognuna è diversa a modo suo
l’importante è saperla accettare
che sia amara o meno
l’importante è saper credere
che l’amore sia più forte dell’orgoglio.
Bisogna pensare che nulla può perdersi
e anche quella che può sembrare una fine
può diventare un nuovo inizio tutto da percorrere.

(Poesia Verità di M. Del Negro

Quali consigli ti senti di dare a chi si accinge a partecipare per la prima volta?

Certamente di non essere stressati di essere più sciolti e disinvolti possibili soprattutto a chi è riservato come me.

Parteciperai ad altre gare?

Sicuramente mi farebbe molto piacere.

Ci dai qualche consiglio per migliorare?

Per me è stata una bella esperienza diversa dal solito magari un idea carina sarebbe poi continuare dopo il poetry a stare tutti insieme e magari conoscersi meglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: