i cannibali della parola

Slam[Contem]Poetry

Radon 332.6042009 di D. Ruggeri, le poesie del terremoto 2009-2019

 

La raccolta di poesie Radon 332.6042009 di Dimitri Ruggeri, disponibile in formato elettronico con licenza creative commons, non è soltanto un omaggio alla città dell’Aquila che, il sei aprile duemiladiciannove, commemora le vittime del terremoto del duemilanove ma si configura come un ponte semantico che lega in modo indissolubile l’evento all’altra vicina devastazione tellurica del millenovecentoquindici che colpì il Centro Italia, in modo particolare la Marsica e Avezzano con più di trentamila morti. L’opera è altresì avvalorata da una testimonianza di lettura del poeta e performer Dome Bulfaro.

[…] E così rinnegammo noi stessi / per portarci l’un l’altro addosso / sulle scale e le discese / di ogni vicolo disintegrato del mondo […] (Poesia n.1)

Non è quindi una casualità che Dimitri Ruggeri sia stato già autore nel duemilaquindici della raccolta poetica Soda Caustica (prefazione di Lello Voce con il commento di Alessandro Fo), sempre in creative commons, dedicata al Centenario del terremoto del millenovecentoquindici risultando l’opera come la prima raccolta in versi in lingua italiana interamente dedicata al tema. Ispirata al libro, fu concepita la videopoesia Poemotus 1915 proiettata in festival nazionali e internazionali.

[…] vedo diversi curiosi digitare su www la parola “agogica”. Nella schermata appare la definizione “parola posta in apertura di brano e in ogni punto la composizione lo richieda, per indicare la velocità di esecuzione del brano musicale e l’andamento che questo deve avere” […] (Testimonianza di lettura di Dome Bulfaro]

A ragione quindi, Radon 332.6042009, che si compone di dieci poesie, si può considerare come primo e unico tentativo di unione dei due devastanti eventi naturali con la poesia.

I “tag” della raccolta si possono sintetizzare in CENSURA, SPERMA-VARECHINA, MASHALLAH, TRAVI-MATITE, BETONIERE, GRU e MAZINGA.

Annunci

Un commento su “Radon 332.6042009 di D. Ruggeri, le poesie del terremoto 2009-2019

  1. Pingback: Ruggeri su La bottega di poesia di Repubblica | Il Blog di DIMITRI, il verseggiatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: